“Appare progressivamente evidente che lo scenario che si sta delineando nell’economia Italiana è sotto molti aspetti assimilabile a quello che ha caratterizzato le fasi post belliche. L’unica differenza è che l’Italia eredita un periodo storico in cui il nemico non era esterno ma interno vale a dire una classe dirigente che per decenni ha sommato in se stessa un micidiale mix di incompetenza ed irresponsabilità che ha progressivamente devastato non solo le risorse finanziarie dello Stato ma lo stesso tessuto economico del Paese, andando, in ampie fasce della popolazione ad erodere la cultura e la comprensione delle dinamiche del mercato”.

Leggi su:

CHICAGO BLOG » Attirare talenti per creare occupazione — di Massimo Brambilla.